Implantologia: differenze tra abutment standard e abutment individuali.

Un aspetto a volte sottovalutato  è quello degli abutment, quel componente che sta tra l’impianto e la capsula nelle applicazioni in cui si debba rimpiazzare un singolo dente mancante o più elementi con un ponte.

Abuntment in alto, Impianto in basso

Abuntment in alto, Impianto in basso

Impianto e abutment in situ

Impianto e abutment in situ

L’abutment viene avvitato all’impianto, successivamente la corona è cementata all’abutment.

Schema dente naturale - impianto

Schema dente naturale – impianto

L’abutment standard è solitamente fornito dalla casa produttrice dell’impianto ed è realizzato in modo da adattarsi alla maggior parte dei casi. E’ caratterizzato dall’avere un colletto, la parte dove andrà ad appoggiarsi il margine della capsula, molto stretto.

Esempio di abutment standard

Esempio di abutment standard

Schema con impianto, abumtent standard e corona

Schema con impianto, abumtent standard e corona

Questo tipo di soluzione  presenta delle controindicazioni importanti.
La prima è una controindicazione estetica, il margine della corona è molto stretto per adattarsi all’abutment e il risultato, nella zona dove la corona poggia sulla gengiva non è naturale.

La seconda controindicazione è che avendo un margine tra abutment e corona, stretto, interno e relativamente vicino all’impianto, la zona può risultare difficile da tenere pulita. La conseguenza di una scarsa pulizia in quella zona è la perinplantite che potrebbe determinare, nei casi peggiori, la perdita dell’impianto stesso.

Gli abutment personalizzati sono realizzati su misura per ogni paziente, sulla base della profondità dell’impianto e della forma della gengiva.

Abumment personalizzati Atlantis in vari materiali, titanio, titanio nitrurato (aspetto dorato) , zirconio.

Abumment Atlantis personalizzati in vari materiali, titanio, titanio nitrurato (aspetto dorato) , zirconio.

Il risultato estetico è molto più naturale perché la capsula ha una larghezza, nel punto dove “esce” dalla gengiva della stessa larghezza del dente naturale. La zona del margine tra corona è impianto segue perfettamente l’andamento della gengiva naturale, è più facile da pulire e più distante dall’impianto stesso, il che è un vantaggio per la salute e la durata dell’impianto.

Schema con impianto, abutment personalizzato e corona

Schema con impianto, abutment personalizzato e corona

Corona singola su impianto con abutment stardard a confronto con una con abutment personalizzato.

Corona singola su impianto con abutment stardard a confronto con una con abutment personalizzato.

Esempio di ponte con abutment personalizzati e  ponte con abutment standard

Esempio di ponte con abutment personalizzati e ponte con abutment standard

Esempio di abunment personalizzato in zirconio con corona in ceramica senza metallo. Una soluzione senza compromessi.

Esempio di abunment personalizzato in zirconio con corona in ceramica senza metallo. Una soluzione senza compromessi.

Progettazione abutment con software 3D Cerec, vista frontale

Progettazione abutment personalizzato in zirconio con software 3D Cerec, vista frontale

Progettazione abutment con software 3D Cerec, vista dal basso

Progettazione abutment  personalizzato in zirconio con software 3D Cerec, vista dal basso

La soluzione con abutment personalizzato è leggermente più costosa ma decisamente consigliabile. A nostro parere, quando è importante rientrare in un certo budget, è meglio avere un abutment personalizzato e una corona ( o ponte che sia) più economica, che avere un abutment standard con sopra una corona top di gamma.

Infine, per concludere, due righe su un’altro tipo di opzione per corone singole o ponti:

Le corone avvitate. In questo tipo di riabilitazione non c’è abutment, la corona ha un foro centrale da cui passa la vite che la blocca all’impianto.

Confronto tra soluzione con abutment e corona e soluzione senza abutment

Confronto tra soluzione con abutment e corona e soluzione senza abutment

Esempio di corona avvitata direttamente all'impianto senza abutment

Corona avvitata direttamente all’impianto senza abutment

Questo tipo di riabilitazione, più semplice ed economica, presenta degli inconvenienti: Il fatto di avere il foro passante per la vite sulla superficie, che deve essere chiuso con del materiale da otturazione, ne indebolisce la struttura e può, nel tempo, non essere perfettamente impermeabile ai batteri che potrebbero quindi, attraverso il foro, raggiungere direttamente l’impianto. Noi preferiamo proporre questa soluzione solo nei casi in cui ci sia pochissimo spazio con il dente antagonista, in tal caso avremmo un abutment molto corto con conseguente poca ritenzione per la capsula cementata sopra.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva o chiarimenti

commenta il post o chiamaci al 

NumeroVerde_bianco

© 2015 Ambulatori Odontoiatrici Splendental 
All rights reserved

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...